Amori e altri rimedi

È proprio vero il detto “Chi ha il pane non ha i denti” e noi donne siamo esperte nel rendere la nostra vita un bel casino, perchè quando sembra che tutto stia andando per il verso giusto non possiamo godercelo, no! Dobbiamo sabotare la nostra stessa esistenza!

È iniziato così il mio declino, o come direbbe la mia amica L. la mia rinascita, anche se io in questo momento non mi sento proprio in fase di rinascita, credo di stare piuttosto immobile cercando disperatamente che qualcuno mi smuova e per questo tendo le mani alle uniche persone dalle quali vorrei qualcosa ma non so a chi aggrapparmi. Già perchè se a destra ho R. a sinistra ho V.  pronti a stringermi a sè, io le mani le uso per asciugarmi le lacrime.

R.&V.

Quando il cuore si divide in due non c’è vero amore che lo possa guarire perchè è proprio quella la causa della sua rottura, quindi ditemi come si fa a scegliere a chi donare il proprio cuore se è l’amore stesso a remare contro di te?

Scorpacciate di serie tv, ingordigia di film d’amore strappalcrime, urla al cielo, consumo compulsivo di fazzoletti per chiudere i rubinetti oculari e affidamento ad ogni forma di previsione futura non hanno ancora insegnato niente in fatto di scelta, quindi non posso che affidarmi allo scorrere del tempo che come diceva il saggio Max Pezzali è “l’unica cura possibile”

Non so nemmeno io come è iniziato ma soprattutto come far finire questa oscillazione tra un amore perfetto che dura 11 anni e un amore immaturo che è destinato a finire prima ancora di iniziare… E no non sono impazzita, non è così scontata la risposta a questa domanda perchè immaturo o no mi ha letteralmente fottuto il cervello!

Se siete curiosi quanto me di scoprire chi tra R. e V. riuscirà a rapirmi e portarmi verso un destino a me sconosciuto restate sintonizzati su questa pagina, nelle prossime puntate scopriremo come “la mia vita cambiata, capovolta, sottosopra sia finita” (W.P. Bel Air)

Author: permaLosa

Giulia-La permaLosa. This is a personal diary of an ordinary girl who likes to live at the mercy of her moods

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s